Blog: http://estetica.ilcannocchiale.it

primo consiglio :la cura delle mani e dei piedi!!!!!

 Ecco ke da oggi iniziamo un viaggio bellissimo verso l' estetica e ho voluto iniziare a parlarvi delle mani e dei piedi iniziamo con le mani:   Le nostre mani sono sempre in continuo movimento e proprio per questo motivo è necessaria una cura attenta. Infatti i lavori manuali, un assiduo contatto con l'acqua, l'azione del freddo e dell'inquinamento costituiscono seri pericoli per la loro bellezza.
E' consigliabile seguire quindi qualche piccolo accorgimento.

Quando le lavi
Soprattutto se ti lavi le mani più volte al giorno, è importante scegliere detergenti adatti e delicati a ph neutro o acido.
Dopo aver lavato le mani è importante asciugarle con cura, l'acqua che rimane sulla pelle infatti può renderle ruvide.
Massaggia le mani con una crema idratante specifica ogni volta che le lavi.

D'estate
Per evitare che il sole estivo sia causa di rughe proteggi la pelle del dorso delle mani con una crema protettiva.

D'inverno
Il clima particolarmente freddo rende le nostre mani secche poiché altera la circolazione sanguigna e la pelle non riceve in modo adeguato le sostanze nutritive. Rossori e idratazioni vanno quindi combattuti con prodotti idratanti e nutrienti o adirittura veri e propri trattamenti antiage o antimacchia.
• In questo periodo è buona norma proteggere le mani con dei guanti imbottiti.
Contro i geloni (gonfiori causati dal freddo) un ottimo rimedio è riattivare la circolazione alternando bagni freddi e caldi per alcuni minuti.

Consigli utili
L' olio extravergine d'oliva è molto efficace nel rendere morbida e liscia la pelle delle nostre mani. Per questo prima di dormire può essere utile massaggiarle con l'olio come se fosse una normale crema.
Il contatto con i detersivi può rovinare le nostre mani: è bene usare ogni volta dei guanti di gomma per proteggerle; scegliere dei modelli foderati all'interno con un rivestimento in cotone.
Contro i geloni (gonfiori causati dal freddo) un ottimo rimedio è riattivare la circolazione alternando bagni freddi e caldi per alcuni minuti.

Piedi più belli
I piedi sono spesso molto trascurati. Quando scegliamo una scarpa, il più delle volte ci limitiamo a sceglierla in base alla linea e dimenticando che potrebbero essere la causa di una serie di problemi. Inoltre dedichiamo alla loro cura pochissimo tempo, trascurando il fatto che i piedi, oltre ad essere una parte del corpo che può avere il suo fascino possono essere fonte di estremo relax.

E tu che piede hai?

Piede egizio:

l'alluce è più lungo del secondo dito.

Piede quadro:

la pianta ha un profilo "rettangolareggiante".

Piede a pianta larga:

è anche detto piede di papera per la sua caratteristica forma.
Piede a pianta allungata:
di forma affusolata, ha la pianta stretta esile e allungata.

Una pedicure perfetta da fare a casa
1.

Immergi i piedi in una bacinella di acqua tiepida, aggiungendo una manciata di amido di riso.

2.

Dopo una decina di minuti procedi con il taglio delle unghie, avendo cura di tagliarle non eccessivamente per evitare che si possano incarnare.

3.

Usate la pietra pomice per eliminare le callosità che si possono formare sotto la pianta dei piedi.

4.

Per eliminare calli più piccoli, utilizzare creme esfolianti prima ed emollienti dopo.

5. Massaggiate delicatamente il piede con creme idratanti.
6. Stendete lo smalto protettivo ed infine (se lo desiderate) quello colorato.

Quando rivolgersi all’estetista e quando al podologo?

L' estetista si occupa essenzialmente della pedicure, deve perciò effettuare tutti quei trattamenti che aiutano a mantenere i piedi in buono stato e che migliorano l'aspetto estetico.
Non può effettuare nessun tipo di prestazione di carattere terapeutico.

Il podologo è una professione sanitaria e la sua formazione è di tipo universitario.
Tratta tutti quelli che possono essere definiti problemi sanitari del piede come: calli o tilomi, unghie deformi etc.

 Consigli utili:        Mal di piedi? Piccoli rimedi, grande relax!

Con l’arrivo dell’estate, la stagione dei sandali e delle camminate a piedi nudi, è più che mai arrivato il momento di prendersi cura dei vostri piedi ! Spesso costretti a duri sforzi, ma soprattutto a stringersi in scarpe dalle forme più strane, i nostri piedi sognano un po’ di salutare relax!

Non c'è niente di più efficace, quindi, di una buona passeggiata a piedi nudi su terreni cedevoli (come ad esempio l’erba) che meglio si adattano alla loro forma. Inoltre se siete in vacanza, il consiglio migliore è quello di fare lunghe camminate in spiaggia, con l'acqua che arrivi almeno fino al ginocchio, per tonificare, massaggiare e rilassare piedi e caviglie.

Dopo una lunga giornata, potete poi effettuare un delicato massaggio (partendo dalla pianta dei piedi per poi risalire fino al polpaccio) con una crema idratante , che non solo allevia la tensione, ma aiuta anche a ristabilire una corretta circolazione sanguigna, prevenendo così callosità e duroni.

Per ottenere un completo relax, dopo la doccia o il bagno, potete poi anche distendere le gambe su comodi cuscini , almeno per un quarto d'ora, sollevandole in modo tale che i piedi siano più in alto del capo. Quando sei a casa cercate di indossare calzature estremamente confortevoli, che permettano ai vostri piedi di avere una posizione naturale.

Per eliminare le cellule morte procuratevi, invece, una spugnetta esfoliante (o una crema che abbia la stessa funzione), passatela dolcemente sul piede e risciacquate con acqua fresca.

Un’altra cura sicuramente efficace per i vostri piedi doloranti e stanchi potrebbe essere il pediluvio , ossia l'immersione dei piedi per una ventina di minuti in acqua. Alternando l'immersione in acqua calda e fredda si riattiverete la circolazione, prevenendo le vene varicose. E' possibile unire all'acqua del sale marino, degli olii essenziali o delle erbe (come menta e lavanda) in modo da ottenere un efficace rimedio anche contro l'eccessiva sudorazione. In alternativa potete usare anche il bicarbonato; attenzione però all’abbronzatura perché il bicarbonato, a differenza del sale, ha un effetto sbiancante.

Dopo il pediluvio tagliate le unghie , che intanto si sono ammorbidite. Non utilizzate forbicine appuntite, per non creare rischiose ed inutili abrasioni e ricordatevi che le unghie dei piedi non devono essere tagliate seguendo la loro curvatura naturale, ma con un taglio diritto che non intacca gli angoli, per evitare che si incarnino.

Se volete applicate, infine, lo smalto ma ricordatevi di toglierlo dopo circa 3-5 giorni e di far passare almeno due giorni prima della successiva applicazione. In questo modo permetterete alle vostre unghie di respirare, evitando che si rammolliscano ed ingialliscano!
   Rimedi naturali:     Camminano, corrono, saltano, ballano, spesso costretti in scarpe dalle fogge sempre più azzardate, i nostri piedi sostengono quotidianamente tutto il peso di un corpo in continuo movimento, per questo bisognerebbe averne particolare cura .

Come in ogni altra parte del corpo, anche la pelle dei piedi ha bisogno di essere curata e mantenuta elastica .
Per ottenere un immediato miglioramento dello stato della cute, basterà svolgere un delicato massaggio con una crema emolliente.
Il movimento ideale per regalarsi un'immediata sensazione di benessere, andrebbe effettuato partendo dalla pianta dei piedi, meglio se con i pollici, per poi risalire fino al polpaccio.

Per mantenere i piedi in perfetta forma, è importante seguire alcune semplici regole di igiene, anche se ciò, a volte, potrebbe non bastare.
Piedi particolarmente stanchi e gonfi, possono trovare sollievo
mantenendo le gambe in alto , appoggiate ad un muro, per circa quindici minuti.

Per risolvere definitivamente il problema dei piedi affaticati, anche la natura viene in tuo aiuto!
Ecco alcuni rimedi naturali, facili ed economici:

Un olio per massaggiare e tonificare i piedi, dopo averli lavati, è facilmente ottenibile mescolando olio di sesamo con alcune gocce di olio essenziale di chiodi di garofano.

Un rimedio efficace per i piedi freddi è un bagno alla lavanda. Prepara un infuso con fiori di lavanda, circa 50 grammi per litro d'acqua. Fai diventare l'acqua tiepida e aggiungi del sale. Tieni i piedi nel bagno per alcuni minuti e lavali poi con acqua fredda. Ripeti per due o tre volte.

Contro duroni e callosità , prepara un infuso di acqua e fiocchi d'avena; appena l'acqua è tiepida fai un lungo pediluvio.

 

Pubblicato il 26/4/2008 alle 16.9 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web